Per quanto possa sembrare semplice, il come scegliere una racchetta da tennis è in realtà più complicato del previsto ed implica una diversità di fattori che ne determinano poi la resa o meno sul campo da gioco.

Entrando nel reparto tennis di un negozio di articoli sportivi, la prima impressione è quella di trovarsi di fronte ad un’infinità di racchette tutte diverse tra di loro per colore ma apparentemente uguali nella loro forma: con tutta probabilità, quasi ognuna delle racchette che state osservando è diversa dall’altra….

Ma come scegliere una racchetta da tennis allora?

Se vi state chiedendo qual è la migliore racchetta per voi, quali sono le diverse caratteristiche tra peso e bilanciamento, incordatura e tensione corde o più semplicemente quanto potrebbe costare una racchetta da tennis, allora seguiteci in questo percorso alla scoperta di questo fantastico strumento!

Migliore racchetta da tennis

fruttero spor attrezzature racchette tennis

Per sapere qual è la migliore racchetta da tennis sul mercato, abbiamo pensato di chiedere un parere all’esperto Roberto Rinaldi, titolare della “Fruttero Sport” di Fossano ed Alba (CN):

“La migliore racchetta da tennis è quella che meglio risponde alle esigenze del tennista stesso”. Il concetto di per sé non fa una piega, perché fondamentalmente è così: una racchetta che per caratteristiche risponde totalmente al gioco ed alle necessità di chi la utilizza è per il tennista stesso la migliore.

Parlando più in generale della marca o brand, tre sono i nomi di spicco nella produzione e vendita di racchette in Italia (rigorosamente in ordine alfabetico!): BABOLAT, HEAD e WILSON.

Quale scegliere tra le tre? Sono tutte al top della gamma, sia per caratteristiche che prestazioni e materiali di costruzione: all’interno di queste bisognerà andare a scegliere quella che più fa al caso nostro.

Caratteristiche racchette tennis

Come scegliere una racchetta da tennis? Beh le caratteristiche delle racchette tennis si distinguono tra di loro così tanto da renderle certe volte addirittura uniche: il bilanciamento e la tensione delle corde, ad esempio, sono due caratteristiche facilmente modellabili, un po’ meno la rigidità e la taglia ma tutte insieme possono far sì che si riesca a creare una racchetta fatta su misura, la cosiddetta “racchetta customizzata” (come accade, nel caso pratico, per tutti i grandi nomi e professionisti del tennis).

Ma le racchette in legno? O in alluminio? Roba da altri tempi… Oggi si parla di grafite o addirittura di graphene. La differenza tra i due è che il graphene è composto da migliaia di micro pentagoni che per la loro forma riescono a distribuire e a disperdere in modo più uniforme le vibrazioni della racchetta, diminuendo drasticamente lo stress al polso del tennista.

Bilanciamento racchetta

come scegliere bilanciamento racchetta da tennis
Operazione di bilanciamento racchetta tennis

Innanzitutto se ti stai chiedendo come scegliere una racchetta da tennis, devi tenere a mente uno dei fattori fondamentali e cioè il suo bilanciamento!

Le racchette da tennis si distinguono principalmente in 4 tipologie:

⬆️ – la racchetta da attacco, detta anche “Serve and volley” o Attack;
⬇️ – quella da fondocampo o Baseliner;
🔁 – quella per un gioco a tutto campo, detta All Court;
🆕 – quelle “customizzate”.

Per loro non è tanto il peso a fare la differenza quanto invece la distribuzione del peso stesso lungo tutta la racchetta, dal manico alla testa.

⬆️ Attack: in questo tipo di racchetta, il peso non è distribuito uniformemente ma è più concentrato verso la “testa” così da dare un bilanciamento verso il basso. È una racchetta adatta a chi gioca generalmente nella parte avanzata del campo, da centrocampo a sotto rete, che permette di giocare palle veloci basse e che consente, per contro, di imprimere più potenza nelle schiacciate.

⬇️ Baseliner: a differenza della precedente, questa racchetta concentra il suo peso sulla parte del manico, dando così la possibilità, senza troppi sforzi, di tenere la racchetta con la testa più alta. Viene utilizzata da chi gioca per lo più da fondo campo fino a centrocampo e che per scelta o predilezione raggiunge poche volte il sotto rete: più tempo per reagire, palle più alte e più giocabili.

🔁 All court: questa è la racchetta dal bilanciamento uniforme, è una racchetta a tutto campo, racchiude in sé un po’ delle caratteristiche delle altre due ma non sostituisce in nessun caso l’Attack o la Baseliner. È utilizzata solitamente dai principianti o da chi si avvicina al mondo del tennis ed è indicata per capire qual’è il tipo e la zona di gioco del tennista provetto

🆕 Customizzate: esiste poi una tipologia a parte che è quella delle racchette personalizzate. In questo caso, il bilanciamento viene tarato in base alle esigenze del tennista, inserendo del silicone in punti ben precisi all’interno del telaio. Così facendo la racchetta sarà bilanciata nel modo più ottimale possibile rispetto alla richiesta del tennista. Questo tipo di racchetta è preparata dalle case madri o da laboratori specializzati e non si trovano, per ovvie ragioni di personalizzazione, nei negozi di articoli sportivi.

Incordatura racchetta tennis

come scegliere incordatura racchetta tennis
Operazione di incordatura racchetta tennis

La cordatura o incordatura di una racchetta tennis è un’operazione che viene eseguita al momento dell’acquisto della racchetta stessa, direttamente dal negoziante che, anche in base alle vostre esigenze, utilizzerà un tipo di corda piuttosto che un altro.

Le corde per incordatura possono essere sintetiche e divise in monofilo o multifilamento (molti fili intrecciati insieme) oppure naturali (budello).

Le corde monofilo possono essere cilindriche o addirittura con angoli (in realtà se tagliassimo in sezione una di queste cosiddette “con angoli” la forma che ne risulterebbe sarebbe più o meno quella di un ottagono).

La corda cosiddetta “con angoli” nasce dalla necessità del tennista esperto o professionista di dare più grip alla pallina, aumentando potenza ed effetto alla stessa. Calibri standard 1.25/1.28/1.30: più il calibro è grande e più la corda è resistente, è più rigida e nel “colpo” alla pallina cede meno con un impatto più forte (per braccia forti e muscoli allenati, mi raccomando!)

Parliamo ora del prezzo.

💰 – 10/15€ per una corda “base”

💰💰 – anche 60/70 euro per una corda in vero budello

Per il budello bisognerà poi mettere in conto di spendere altri 20/25 euro per l’incordatura, a differenza di una corda sintetica per la quale non sono richiesti generalmente più di 8/10 euro (questa differenza è dovuta dal fatto che il budello naturale è comunque più caro, è meno elastico, più difficile da trattare e di conseguenza più delicato).

Ma quanta corda serve per incordare una racchetta? Servono circa 11 metri per incordare tutta la vostra racchetta, utilizzati un tempo per intero (cioè verticali ed orizzontali) con un nodo di partenza ed uno di arrivo. Da qualche tempo a questa parte, questi 11 metri vengono divisi per essere utilizzati separatamente per incordare le verticali prima e le orizzontali dopo, generando così 4 nodi: due per le corde verticali (partenza e chiusura) e due per quelle orizzontali, anche qui uno all’inizio e uno alla fine.

L’esigenza di dividere verticali da orizzontali è nata dal fatto che le sollecitazioni tra le due sono diverse: quelle verticali sono più lunghe e quindi più soggette a stress. La cordatura separata da così la possibilità di regolare al meglio la tensione e di conseguenza migliorare la risposta della racchetta ed aumentare la durata stessa della cordatura.

Si può modificare successivamente l’incordatura? Assolutamente no. Se non vi è piaciuta o non ha risposto come volevate alle vostre esigenze, è tutto da rifare…!

Tensione corde tennis

La tensione corde è una discriminante fondamentale nel come scegliere una racchetta da tennis e bisogna portargli particolare attenzione durante la fase dell’incordatura. Generalmente i parametri vengono dettati dalle case madri: in questo modo, per la maggior parte degli utenti, l’incordatura risponderà al meglio anche in riferimento al tipo di racchetta acquistata.

Potendo comunque essere decisa al momento e cercando di rimanere nei parametri del costruttore, sia la tensione verticale che quella orizzontale posso essere modificate anche qui secondo le vostre esigenze: in ogni caso chiedete sempre un consiglio al vostro rivenditore, anche in base al tipo di racchetta acquistata ed al gioco che andrete a fare.

Peso racchetta tennis

come scegliere peso racchetta tennis
Più pesante la racchetta, maggiore l’impatto

Una delle caratteristiche importanti della racchetta da tennis che dovremo andare ad acquistare è sicuramente il peso, valore espresso quasi sempre “a secco”, cioè senza incordatura ed eventuali pesi aggiuntivi.

Per il peso totale della racchetta con incordatura standard bisognerà aggiungere circa 20/25 grammi al suo peso a secco. Il peso delle racchette varia generalmente dai 250 ai 320 grammi per una racchetta da adulto e da 200 a 250/280 per un bambino; si sale poi di peso per le racchette da agonisti che possono raggiungere anche i 350 grammi (sempre peso a secco, ricordatelo!).

Ovviamente, a parità di potenza muscolare, più la racchetta è pesante e più l’impatto con la pallina sarà maggiore e di conseguenza più forte sarà la vostra risposta all’avversario. Anche in questo caso consigliamo al principiante di iniziare con una racchetta di medio peso, con bilanciamento “all court”, per non sforzare troppo il braccio e capire, step-by-step, quale potrà essere la più adatta per lui.

Manico racchetta tennis

La misura del manico racchetta che andremo a scegliere è determinata dalla grandezza della nostra mano. In parole povere: a mano grande corrisponderà un manico grande ma non necessariamente una racchetta più grande o più pesante.

In effetti, lo stesso modello di racchetta può essere disponibile in vari pesi con altrettante misure di manico. Facciamo un esempio: una racchetta da 280 grammi può essere disponibile con manico misura L1, L2, L3 o L4 ma la possiamo trovare, sempre con queste tre misure di manico, anche con un peso di 300 o 320 grammi.

Le misure principali, come già accennato precedentemente, si dividono in L1, L2, L3 e L4 ma ci sono anche a L0 e la L5. Ma tecnicamente, come si differenziano l’una dall’altra? Vediamolo insieme:

misure manico racchetta tennis
Tabella Misure racchetta tennis

Tutto chiaro? Se con queste misure e questi codici non siete riusciti a capire qual è la misura più adatta a voi, provate con questo preciso “misuratore di mano” che abbiamo scovato sul web: davvero utile e geniale. Scaricatelo e misurate la vostra mano!

Costo racchetta tennis

costo di una racchetta da tennis
Adesso il punto importante….i soldi! 🙂

Di sicuro tra i fattori più importanti del come scegliere una racchetta da tennis troviamo anche il costo dell’attrezzo! Ci sono solo top di gamma o ci sono anche racchette economiche? In realtà è bene già distinguere l’utilizzo che si andrà a fare della racchetta o, meglio, quale livello di gioco si andrà ad affrontare: professional/agonista, amatore assiduo o giocatore occasionale.

Fatto il punto della situazione, possiamo dire che una racchetta di livello medio-alto per un adulto, sempre facendo riferimento ai tre brand citati in precedenza, si può aggirare intorno ai:

💰 – 70/80 euro per una racchetta da principiante

💰💰 – 120/150 euro per una racchetta da amatore

💰💰💰 – 200/250 ed oltre per un prodotto adatto ai professionisti

Parlando sempre di un prodotto di livello medio-alto, ma per i bambini, la fascia di prezzo si aggira invece tra:

💰 – 35/40 euro per un entry level

💰💰 – 100/120 euro per un prodotto professionale

A questi prezzi dovete poi tener conto di aggiungere la corda e la cordatura, che generalmente vengono fatte pagare a parte (al costo del telaio, vanno aggiunti dai 15 ai 35 euro circa).

Possiamo quindi concludere che non necessariamente dobbiamo scendere di livello in qualità per trovare una buona racchetta ad un prezzo accessibile, soprattutto per chi pratica il tennis nel tempo libero o come principiante e non vuole, almeno all’inizio, impegnare troppo il proprio portafoglio.

Assituls per il Tennis

ASSITULS fornisce consulenza ed assistenza a 360° a tutti gli sportivi in tutti gli aspetti della loro carriera sportiva, con un occhio di riguardo per i giovanissimi, i dilettanti e gli sport femminili. Per i soci Assituls le consulenze sono sempre gratuite!

Assituls ringrazia TennisPro per il misuratore di mano e PuntoSportTennis per la tabella delle misure ❤️